ceccarossi2Domenico Ceccarossi ha cercato di elevare il suono del corno al livello di perfezione raggiunto da violinisti, pianisti e cantanti. Le sue registrazioni, scritti e composizioni confermano che è riuscito nel suo obiettivo, tanto più notevole in quanto ha vissuto due guerre mondiali, la depressione economica e Mussolini.

Ceccarossi è nato nel 1910 ed è cresciuto in un piccolo paese del centro Italia, dove ha suonato con gruppi locali. Entrato a far parte dell'Orchestra della Radio di Milano all'età di 21 anni, si è trasferito pochi anni dopo all'Orchestra dell'Accademia di S. Cecilia a Roma, e nel 1944 è stato nominato corno solista con Radiotelevisione Italiana, dove è rimasto fino al 1970. Ha continuato a concerti fino al 1982 , dopo di che ha continuato a insegnare, scrivere e modificare.

Ceccarossi insegnò nei Conservatori di Roma e Pesaro dal 1951. Nonostante fosse autodidatta, fu efficace come insegnante e gli studenti arrivarono da tutto il mondo.

Ceccarossi ha registrato gran parte della letteratura per corno, quasi tutta realizzata dall'inizio alla fine senza doppiaggio, e molte sono esecuzioni dal vivo. Se la sua lingua sembra pesante e il suo tono sottile, questo può essere attribuito all'ambiente di registrazione; tuttavia, non ha mai perso una nota e il suo registro acuto risuona chiaramente. RCA registrato L'Arte di Domenico Ceccarossi in condizioni più favorevoli, e questa registrazione rappresenta un'eccellente rappresentazione della sua abilità tecnica e musicale. Harold Meek ha osservato che la tecnica di Ceccarossi non manca mai di servire la musica.

Lo stile di Ceccarossi ha ispirato molti compositori: a lui sono stati dedicati nove concerti e compositori hanno scritto una partitura di sonate e altre composizioni. Elliott Carter ha menzionato l'apprendimento delle possibilità della tecnica del corno da Ceccarossi mentre viveva a Roma negli anni '1950. Ceccarossi ampliò soprattutto la letteratura per corno, voce e pianoforte. Ha fondato il Trio Ceccarossi nel 1958 con sua moglie, il soprano Jolanda Colizza Ceccarossi e la pianista Loredana Franceschini, e hanno girato l'Europa per molti anni, il loro repertorio alla fine è cresciuto fino a oltre trenta pezzi, dodici scritti per loro.

Ceccarossi, insieme al sindaco di Lanciano (sulla costa orientale dell'Italia), ha istituito un evento musicale estivo nell'Estate Musicale Frentana di Lanciano che continua dal 1972 come corso di formazione orchestrale e seminario strumentale e vocale.

Nel suo articolo su Phrasing nel numero di novembre 1976 di The Horn Call, Ceccarossi delinea la sua interpretazione del fraseggio in Mozart e Strauss, e soprattutto l'impatto di Gumpert e Kling sul fraseggio moderno. Indica il violino come sua ispirazione e le sue registrazioni, scritti e composizioni come prova di come il corno possa raggiungere uno stile cantabile con leggerezza e virtuosismo con possibilità coloristiche, "attraverso il quale si può raggiungere un livello da concerto così tanti altri strumenti a fiato hanno raggiunto."

Libro Metodo Ceccarossi, École Compléte du Cor, si compone di quattro volumi. Ha anche composto Dix Capricci (destinato a mettere il corno allo stesso livello dei Capricci di Paganini, cioè arrivare a quel virtuosismo tecnico) e ha curato molti brani del repertorio per corno alla luce dei suoi canoni interpretativi.

Ceccarossi è stato eletto Membro Onorario IHS nel 1982. Un'intervista appare nel numero di aprile 1972 di The Horn Call, e un tributo nel numero di febbraio 2000.

Foto per gentile concessione di Pete Exline.

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente, incluso lo stato di accesso. Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie.
Ok