civile.jpgAlan Civil era più grande della vita, sia come suonatore di corno che come personalità. Era noto per il modo di suonare spettacolare ("splendidamente concentrato"), gli enormi arrangiamenti del coro di fiati e l'arguzia e la bonomia. Non aveva paura di esprimere le sue opinioni poco rispettose dei direttori d'orchestra. Era forse più famoso per il suo assolo obbligato nella canzone dei Beatles "For No One".

Alan è nato nel 1929 a Northampton, in Inghilterra, da una famiglia di suonatori di ottoni. Ha iniziato a suonare il corno all'età di nove anni; dopo aver lasciato la scuola in tempo di guerra, si unì alla Royal Artillery Band. Durante questo periodo, mostrando il tipo di iniziativa che ha caratterizzato la sua carriera, persuase Aubrey Brain a dargli lezioni, che richiedevano un viaggio di andata e ritorno di 120 miglia. In seguito si recò ad Amburgo, in Germania, per studiare con Willy von Stemm.

Dopo il servizio militare, nel 1953 Alan si unì a Dennis Brain nella Royal Philharmonic come secondo corno e prese il posto di direttore quando Dennis si trasferì alla Philharmonia. Nel 1955, Alan si unì alla Philharmonia in tournée e poi rimase come co-preside di Dennis. Quando Dennis morì nel 1957, Alan prese il posto di preside. Nel 1964 fu il primo non tedesco ad essere avvicinato dalla Filarmonica di Berlino, ma decise di rimanere con la Filarmonica, che si stava riorganizzando come entità autonoma. Nel 1966 lasciò per unirsi alla BBC Symphony Orchestra, dove rimase fino alla pensione nel 1988. Durante questo periodo, divenne anche professore al Royal College of Music, suonò con diversi ensemble da camera (incluso l'Alan Civil Trio) e tournée come solista.

Ha giocato e Alexander doppio corno per orchestra, an Alexander corno singolo in si bemolle per assoli, e aveva una collezione di corni naturali per la musica antica (un interesse speciale).

Le composizioni di Alan includono una sinfonia per ottoni e percussioni, un quintetto e un ottetto di fiati, un trio di corni, una suite per due corni e innumerevoli arrangiamenti e trascrizioni per ensemble di fiati (alcuni ora perduti). Molti suonatori di corno sono entusiasti della sua trascrizione dell'Ouverture Egmont di Beethoven nei laboratori di corno.

Alan ha registrato la maggior parte delle principali opere per corno, incluse tre registrazioni dei concerti di Mozart: Otto Klemperer e la Philharmonia Orchestra, Rudolf Kempe e la Royal Philharmonic Orchestra, e Neville Marriner e l'Accademia di St. Martin-in-the-Fields. L'ultima registrazione, con un'orchestra più leggera e tempi più brillanti, mostra una varietà di toni, attacchi e fraseggi e le cadenze di Alan. La sua registrazione della Britten Serenade con il tenore Robert Tear e la Northern Sinfonia è particolarmente apprezzata.

Conosciuto per la sua arguzia, Civil una volta ha metaforicamente scherzato sul fatto che "devi stare davvero seduto sul bordo del tuo sedile per tutta la vita, altrimenti non sarai in grado di suonare il corno". Aveva molte storie da raccontare, ed è stato oggetto di molte altre. Gli piaceva il buon cibo e il vino e i pub, le bande radiofoniche e gli spettacoli comici. Ha spesso cercato di dissuadere gli studenti dal fare carriera del corno, raccontando loro il nocciolo della professione.

Alan era un artista frequente nei laboratori di corno. Ha fatto parte dell'IHS Advisory Council (1974-81) e come primo presidente della British Horn Society dal 1979. È stato insignito di un OBE nel 1985 ed è stato eletto membro onorario dell'IHS nel 1989.

I tributi ad Alan appaiono nel numero di ottobre 1989 di The Horn Call e una retrospettiva nel numero di aprile 1992.

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente, incluso lo stato di accesso. Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie.
Ok