hornzonelogo.gif

 

 

 

 

Kyle Hayes, editore

Articoli di interesse da e per giovani cornisti. Coloro che sono interessati a contribuire alla HornZone dovrebbero contattare Kyle Hayes a hornzone@hornsociety.org.

150 grandi registrazioni - Parte III: cinquanta grandi registrazioni orchestrali

di Matthew Haislip, DMA


A completare la mia serie di 150 grandi registrazioni è la Parte III: Fifty Great Orchestral Recordings. Questa è stata di gran lunga la lista più impegnativa da creare. Ho trascorso molti mesi ascoltando attentamente innumerevoli registrazioni e chiedendo consigli per assicurarmi di essere sufficientemente informato prima di finire questo elenco. Il processo ha portato a molte scoperte meravigliose. Mi sentivo di nuovo uno studente; ascoltando per giorni interi gli stessi brani suonati da ensemble diversi. È stato emozionante e divertente!

Per limitarmi a cinquanta registrazioni ho deciso di scegliere solo CD di musica orchestrale. Ciò ha eliminato molte opzioni eccezionali di opere liriche, balletti, musica da film e bande di fiati che potevano comprendere anche molti elenchi individuali in ciascuna categoria. Per creare una certa diversità di orchestre e pezzi elencati, ho dovuto tralasciare alcuni dei miei CD preferiti. Non ho cercato di formare un elenco rappresentativo della "Top 50" dei nostri brani orchestrali con questo elenco. Invece, ho elencato alcune delle mie registrazioni preferite in tutto il repertorio che presentano fraseggio, suono, colore, contrasto dinamico, intonazione, fusione ed equilibrio stimolanti nella sezione dei fiati da una vasta gamma di ensemble. C'è un'ampia rappresentazione delle tradizioni stilistiche in questo elenco e presenta orchestre di tutto il mondo. Questo parla della grande ricchezza di registrazioni emozionanti e stimolanti che sono disponibili per noi come suonatori di corno.

Spero che questo elenco e questa serie aiutino i cornisti vecchi e giovani a scoprire registrazioni emozionanti che non hanno ancora ascoltato. Abbiamo un mondo così meraviglioso di registrazioni! Buon ascolto!

Per saperne di più: 150 grandi registrazioni - Parte III: Cinquanta grandi registrazioni orchestrali

Utilizzo della suddivisione musicalmente: una guida pratica per la sinfonia di ajkovskij n. 5 Horn Solo

di Jonas Thoms, Assistant Professor di Horn, West Virginia University


L'assolo di corno del secondo movimento della Sinfonia n. 5 di Pyotr Illyich Tchaikovsky è uno degli assoli di corno più famosi dell'intero repertorio. Viene regolarmente richiesto nelle audizioni professionali per ogni parte della sezione fiati ed è qualcosa che ogni cornista deve essere in grado di eseguire in modo eccellente.

 L'estratto richiede musicalità ed espressione, controllo dinamico e contiene molti cambi di tempo. Un'esecuzione di successo di questo brano richiede la ripetizione della pianificazione anticipata del trattamento dei crescendi, dei cambiamenti del polso e delle decisioni musicali. Il contrassegno per il movimento è "Andante cantabile, con qualsiasi licenza". "Andante" è un tempo moderatamente lento, "cantabile" significa "canzone" e "con licenza" significa "con un po' di libertà". L'esecutore dovrebbe trattare questo assolo come una melodia di una bella canzone e sentirsi libero di interpretare gli elementi musicali per rendere l'assolo unicamente proprio.

 Durante questa routine di pratica, le suddivisioni di crome verranno suonate per qualsiasi nota più lunga di un ottavo. Tratta queste suddivisioni sempre come espressive piuttosto che come metronomiche. Usando questa tecnica, aumenta il volume in crescendi assicurandoti che ogni nota sia più forte della nota precedente. Seguire la stessa pratica per decrescendi e cambi di polso. Ciò garantirà continuità a questi elementi espressivi.

Per saperne di più: Utilizzo della suddivisione musicalmente: una guida pratica per la sinfonia di ajkovskij n. 5 Horn Solo

Serie: 150 grandi registrazioni - Parte II

Parte II: Cinquanta grandi registrazioni di musica da camera
Di Matthew Haislip, DMA


La seconda parte della mia serie è un elenco di cinquanta delle mie registrazioni preferite che presentano il corno nelle impostazioni di musica da camera. Per limitare le possibilità, ho scelto di escludere i CD strettamente jazz o di musica popolare d'ensemble. Ci sono, tuttavia, numerosi CD in quelle categorie che meritano attenzione, inclusi quelli di Arkady Shilkloper, Tom Varner, Vincent Chancey, Adam Unsworth, Gengis Barbie, Julius Watkins e Adam Wolf, tra gli altri.

Nella prima lista, ho incluso oltre cinquanta diversi solisti, con alcuni CD con diversi solisti di corno. In questo elenco, in alcuni casi ho scelto di includere più di un CD degli stessi artisti. Il mio obiettivo era quello di presentare cinquanta delle mie registrazioni preferite e non ho tentato di includere una registrazione rappresentativa di ciascuno dei pezzi più significativi per corno nella musica da camera. Ho selezionato alcuni CD di trascrizioni, poiché la brillantezza tecnica di quei CD è elettrizzante. Gli artisti in questa lista dimostrano livelli di virtuosismo, musicalità, fusione, equilibrio, intonazione e fraseggio massimi. C'è sovrapposizione di musica da camera e repertorio solistico in alcuni CD della prima e della seconda lista. Ad esempio, la spettacolare registrazione di Marie Luise Neunecker della Britten Serenade è nell'elenco dei CD solisti, poiché include anche i Concerti per corno di Strauss e la registrazione definitiva per corno naturale di Lowell Greer della Sonata per corno di Beethoven è in questa lista, come Brahms Anche Horn Trio è su quel CD.

Questo elenco è stato difficile da assemblare. Molte registrazioni ugualmente fantastiche non sono state scelte. In un altro momento, probabilmente sceglierei un elenco molto diverso. La mia lista finale di questa serie includerà cinquanta delle mie registrazioni orchestrali preferite. Queste registrazioni sono organizzate per ordine alfabetico di esecutori o ensemble. Buon ascolto!

Per saperne di più: Serie: 150 grandi registrazioni - Parte II

Serie: 150 grandi registrazioni - Parte 1

Parte I: Cinquanta grandi registrazioni di corno solista

Di Matthew Haislip, DMA


Viviamo in un tempo senza precedenti. La musica è immediatamente disponibile per noi a portata di mano. YouTube, Spotify, Apple Music, Google Play Music, Pandora e altri mezzi di musica online consentono agli utenti di ascoltare praticamente qualsiasi brano musicale noto nella storia della musica ogni volta che lo desiderano. Poiché queste piattaforme sono aumentate in popolarità, il tradizionale formato di registrazione fisica è diminuito. Questo accesso alla musica ha fatto del bene ai musicisti. L'accesso illimitato alla musica ha un valore educativo inestimabile. YouTube può far emergere l'umanità delle esibizioni dal vivo in cui le registrazioni sterilizzate e modificate hanno spesso involontariamente prodotto una percezione che la perfezione assoluta sia raggiungibile e attesa. Uno studente affamato del corno ha esponenzialmente più risorse di quante ne abbiano mai avuto gli studenti di qualsiasi altra generazione.

Allo stesso tempo, questo accesso su richiesta ha potenzialmente causato danni anche ai musicisti. Il danno più evidente è la perdita dei diritti d'autore per la musica registrata. Il ritorno economico per gli artisti non è giusto, e spesso viene completamente aggirato. Un altro potenziale problema che questa disponibilità ha creato è che ora c'è un mare confuso di musica e video online, e sta diventando sempre più ampio. Potrebbe essere difficile per un ascoltatore scoprire ottime registrazioni quando le visualizzazioni o la popolarità sono la metrica principale per i risultati dei motori di ricerca.

Vorrei aiutare ad alleviare questi problemi offrendo una serie di tre articoli in cui fornisco la mia raccomandazione di 150 dei miei Compact Disc preferiti rilasciati in commercio. La prima parte di questa serie presenta cinquanta dei miei album di corno solisti preferiti. Queste registrazioni consistono principalmente di opere tradizionali, trascrizioni o arrangiamenti per corno solo nel contesto del solo corno e/o in collaborazione con un'orchestra o un pianoforte. La seconda parte conterrà cinquanta CD di musica da camera e la terza conterrà cinquanta CD di musica orchestrale. Molti degli artisti in questo elenco hanno altre registrazioni ugualmente meritevoli, ma ho elencato solo una registrazione per ogni artista per questo primo elenco. Inoltre, ci sono numerosi dischi long play (LP) che non sono stati convertiti in CD che anche i cornisti dovrebbero conoscere. Si potrebbe sostenere che gli LP suonano meglio delle registrazioni digitali, tuttavia, molte persone non hanno accesso a un giradischi e gli artisti stanno ancora pubblicando CD oggi, quindi le mie liste conterranno solo CD.

Per saperne di più: Serie: 150 grandi registrazioni - Parte 1

Non trascurare la tua lettura a prima vista!

di Kyle Hayes


Essere in grado di leggere a prima vista è una delle abilità più importanti nella tua cassetta degli attrezzi come musicista. Molti istruttori di musica diranno che è l'abilità più importante. Il motivo è che se sai leggere bene a prima vista, stai dimostrando di avere scioltezza in tutte le tue armature di chiave, capisci tutti i tuoi ritmi e stai suddividendo, tutti quegli esercizi tecnici che hai esercitato nel tuo privato le lezioni e le lezioni della tua band sono state padroneggiate e la tua musicalità è a un livello in cui puoi leggere i segni di espressione e dare vita a una frase.

Quando ero a scuola, non ho mai prestato così tanta attenzione a quanto fossi in grado di leggere a prima vista perché avevamo sempre settimane di prove prima di dare un concerto. Ero al top delle mie sezioni al liceo e al college con la banda e l'orchestra, partecipando a concerti, e mi è sempre stato chiesto di essere in gruppi da camera. Pensavo di aver capito tutto. "Le prove sono dove vieni per imparare la tua parte, giusto?" era il mio modo di pensare. Cavolo, non ho mai sbagliato di più. Alla scuola di specializzazione il mio insegnante ci imprimeva sempre l'idea che dovevamo leggere a prima vista con un'accuratezza dell'80% se volevamo anche solo considerare di avere una carriera come musicista professionista. Non posso dirti quante volte sarei tornato a casa dopo aver suonato in duetto con lui e aver chiesto se ce l'avessi o meno in me - la mia lettura a prima vista era assolutamente terribile. Certo, ho avuto alcuni concerti in chiesa in cui ti presenti un'ora prima del servizio in chiesa per una rapida prova dei grandi pezzi del coro, ma gli inni venivano suonati al volo. Sono sopravvissuto, quindi non ho prestato molta attenzione allo sviluppo della lettura a prima vista come strumento reale.

Per saperne di più: non trascurare la tua lettura a prima vista!

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente, incluso lo stato di accesso. Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie.
Ok