di Jonas Thoms, Assistant Professor di Horn, West Virginia University


L'assolo di corno del secondo movimento della Sinfonia n. 5 di Pyotr Illyich Tchaikovsky è uno degli assoli di corno più famosi dell'intero repertorio. Viene regolarmente richiesto nelle audizioni professionali per ogni parte della sezione fiati ed è qualcosa che ogni cornista deve essere in grado di eseguire in modo eccellente.

 L'estratto richiede musicalità ed espressione, controllo dinamico e contiene molti cambi di tempo. Un'esecuzione di successo di questo brano richiede la ripetizione della pianificazione anticipata del trattamento dei crescendi, dei cambiamenti del polso e delle decisioni musicali. Il contrassegno per il movimento è "Andante cantabile, con qualsiasi licenza". "Andante" è un tempo moderatamente lento, "cantabile" significa "canzone" e "con licenza" significa "con un po' di libertà". L'esecutore dovrebbe trattare questo assolo come una melodia di una bella canzone e sentirsi libero di interpretare gli elementi musicali per rendere l'assolo unicamente proprio.

 Durante questa routine di pratica, le suddivisioni di crome verranno suonate per qualsiasi nota più lunga di un ottavo. Tratta queste suddivisioni sempre come espressive piuttosto che come metronomiche. Usando questa tecnica, aumenta il volume in crescendi assicurandoti che ogni nota sia più forte della nota precedente. Seguire la stessa pratica per decrescendi e cambi di polso. Ciò garantirà continuità a questi elementi espressivi.

 Sezione 1:

  • La prima grande battuta di ogni misura è un momento di accento seguito da una risoluzione sulla seconda battuta. Appoggiati alla prima nota di ogni misura con un po' di peso per mostrare l'importanza di questa componente armonica.
  • Nella versione originale, può sembrare che un accento sia sulla prima semiminima puntata. Questo è un errore nella pubblicazione e dovrebbe essere un decrescendo, non un accento.
  • Respira dove prescritto senza tagliare suddivisioni e senza perdere il polso.
  • Le tre crome che portano alla terza misura di questa sezione corrispondono a un decrescendo. Evitare qualsiasi aumento di volume durante queste tre note.
  • Nella terza misura completa di questa sezione, i segni delle legature corrispondono alle lunghezze delle note della versione originale. In questa misura, pianifica il ritmo del crescendo in modo uniforme con ogni nota successiva leggermente più forte della nota precedente.
  • Interiorizzare le suddivisioni. Uno degli errori più comuni in questo brano è non sostenere i quarti puntati e le metà puntate per il loro pieno valore.

Sezione 2: 

  • La seconda frase del brano è quasi identica alla prima frase con l'eccezione di alcune cose: il re naturale nella terza misura intera è ora un re diesis, il compositore include un rallegrandosi nella prima misura piena e a ritenuto alla fine della terza battuta, e il materiale dopo la lettera A è nuovo.
  • Ancora una volta, esercitati con le suddivisioni, pianificando attentamente il rallegrandosi aumentando la velocità dell'impulso per ogni nota e il ritenudo diminuendo la velocità dell'impulso per ogni nota. Il sostenuto dovrebbe essere trattato come un tempo costante e più lento (rispetto all'inizio del brano).
  • Cantare ad alta voce questa sezione con la suddivisione per pianificare chiaramente il tempo e i cambiamenti dinamici.

Sezione 3: 

  • Queste due misure richiedono una grande stabilità nell'imboccatura. Quando si esegue la legatura discendente, l'imboccatura deve rimanere focalizzata e con angoli fermi.
  • Un modo per aumentare l'efficienza e la concentrazione è esercitarsi sugli intervalli discendenti su una diteggiatura o all'interno di una singola serie armonica. Per la discesa da Mi a Fa#, esercitati con la diteggiatura T12. Per la discesa da D a E, esercitati con l'apertura sul lato f del corno (senza pollice). Se è possibile eseguire una legatura fluida utilizzando queste diteggiature, le diteggiature tradizionali saranno più fluide e affidabili una volta ripristinate. Tornare alle diteggiature tradizionali solo dopo aver ripetuto con successo le opzioni di diteggiatura di cui sopra.
  • Contrariamente a quanto annotato, evitare di fare un decrescendo intenzionale in discesa. Il passaggio da un livello di tonalità più alto a un livello di tonalità più basso creerà un decrescendo naturale. 

Sezione 4: 

  • Eseguire il rallegrandosi e crescendo nella prima misura di questa sezione come descritto sopra, aumentando il ritmo e il volume ad ogni nota successiva.
  • The mezzo forte nella misura due dovrebbe essere un volume pieno pur mantenendo un bel tono.
  • Le cinque crome staccate sotto la legatura possono avere un impulso libero. L'orchestra non fa nulla durante queste cinque note ed è un'opportunità per l'esecutore di aggiungere il proprio tocco personale. Sperimenta con la velocità di queste cinque note e poi torna al tempo per le ultime tre note della misura.
  • Suona le note staccate sotto la legatura con un frontale chiaro e senza separazione. Dovrebbero essere simili in lunghezza alle note tenuto ma avere un inizio più chiaro. 

Sezione 5:

  • The Con moto, cioè con il movimento, dovrebbe essere trattato come un improvviso cambiamento di tempo.
  • A partire dal dolce sezione, il corno non è più la voce principale nell'orchestrazione e dovrebbe essere considerato di secondaria importanza. Prendi nota del rallegrandosi quando queste note si ripetono.
  • Quando iniziano le note duple ascendenti, il corno è di nuovo prominente.
  • The sostenuto è un tempo immediatamente più lento.

Dare alle suddivisioni uno scopo espressivo migliorerà notevolmente la tua pratica e le tue prestazioni. La suddivisione non è solo uno strumento per un buon ritmo e, sebbene sia efficace se usata in quel modo, usarla solo per questi scopi significa perdere tutti i suoi benefici. Ovunque ci sia un crescendo o un'alterazione del tempo è un luogo utile per esercitarsi in questo modo. Quando si torna a praticare la musica così come è stata scritta, senza le suddivisioni, indubbiamente le idee musicali che si hanno saranno trasmesse in modo più coerente ed efficace. 

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente, incluso lo stato di accesso. Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie.
Ok